Sono un atleta della memoria.

Ho cominciato il mio viaggio negli sport della mente con le gare di Cubo di Rubik, per poi scoprire la mia vera passione: le tecniche di memoria.

In questo sito troverai tutte le informazioni sui miei record, le mie tecniche e le mie apparizioni sui media nazionali.

Ho cominciato il mio viaggio negli sport della mente con le gare di Cubo di Rubik, per poi scoprire la mia vera passione: le tecniche di memoria.Al di fuori della mia vita agonistica sono uno studente universitario di Management and Computer Science appassionato di metodologie di apprendimento efficace.
Andrea Muzii
Andrea Muzii

Il Mio Videocorso sulle Tecniche di Memoria

MNEMONICA

Ho unito le forze con Alessandro de Concini, esperto di metodo di studio e Vanni De Luca, mnemonista e performer per creare un corso completo sulle tecniche di memoria, dalle basi a quelle più avanzate, con tutte le loro applicazioni.

Il Mio Videocorso sulle Tecniche di Memoria

Ho unito le forze con Alessandro de Concini, esperto di metodo di studio e Vanni De Luca, mnemonista e performer per creare un corso completo sulle tecniche di memoria, dalle basi a quelle più avanzate, con tutte le loro applicazioni.

ENTRA IN MNEMONICA

Mnemonica ti accompagnerà in un percorso fino alla padronanza completa di tutti i segreti di una memoria eccezionale.

ENTRA IN MNEMONICA

Mnemonica ti accompagnerà in un percorso fino alla padronanza completa di tutti i segreti di una memoria eccezionale.

Domande Frequenti

No, il mio non è un dono, è qualcosa che ho appreso e allenato nel corso del tempo usando le tecniche di memoria.

Il mio primo incontro con le mnemotecniche è stato nell’estate del 2017: volevo migliorare la mia memoria per le competizioni di cubo di Rubik da bendato e per studiare più velocemente, così ho imparato le basi delle tecniche. Nell’estate del 2018 ho ripreso il tutto approfondendo le tecniche sempre di più leggendo molto libri e studiando tutto ciò che sono riuscito a trovare su Internet, in particolare dai forum dei memory athletes. Il vero allenamento è però iniziato solo nel Dicembre 2018: si erano da poco tenuti i campionati italiani di speedcubing mentre a Marzo ci sarebbe stata la mia prima gara di memoria, i campionati italiani. Così decisi di mettere da parte lo speedcubing per allenarmi nei Memory Sports. Da qui in poi la passione è cresciuta sempre di più.

Da autodidatta: ho letto moltissimi libri e studiato tutto ciò che sono riuscito a trovare su Internet unendo, piano piano, nell’arco di molto tempo, le mie conoscenze, così da arrivare dove sono adesso. Non ho smesso di imparare, l’unica differenza è che adesso lo faccio da protagonista, discutendo con gli altri campioni delle migliori e più avanzate tecniche e dei vari approcci con i quali le si possono usare negli allenamenti e nella vita di tutti i giorni.

Nulla di speciale: il mio obiettivo iniziale con le tecniche era proprio di migliorarla, per quanto possibile. Poi, con l’allenamento, sono migliorato ad una velocità che non pensavo possibile, e nell’arco di qualche mese i Memory Sports sono diventati la mia più grande passione.

Molto: le tecniche ci danno una marcia in più in tutte quelle situazioni in cui bisogna apprendere qualcosa dal momento che potremmo farlo più velocemente e con più sicurezza. Le applicazioni vanno dallo studio al ricordare un discorso, imparare una lingua, prepararsi per un test/concorso/esame, ricordare i nomi delle persone…

Ogni giorno, da mezz’ora fino a tre ore al giorno, bilanciando il tempo a seconda di gare, esami universitari e impegni personali.